Ricetta della favata sarda: le delizie della tradizione

Piatti Unici -
  • PREPARAZIONE
  • PERSONE
    6
  • DIFFICOLTA'
    Facile
  •    

Ingredienti

  • 400 gr di fave secche
  • 400 gr di salsiccia secca sarda
  • 400 gr di costine di maiale
  • 300 g di cotenna di maiale
  • 1 peperoncino
  • 4-5 pomodori secchi
  • 200 gr di finocchietto selvatico
  • Aglio
  • Sale.

La favata sarda, anche detta “alla Sassarese” è un tipico piatto sardo che si prepara con le fave secche e salsiccia fresca. Esistono anche varianti di favata con broccoli o verza. La favata va cotta nel tegame di coccio e va servita con vino Cannonnau e pane carasau (detto ache “carta da musica”). Vediamo la ricetta della favata sarda!Preparazione

  1. La sera precedente mettete le fave a bagno in acqua tiepida
  2. Al mattino risciacquate bene le fave e mettetele a cuocere in una grande pentola o tegame di coccio con acqua e poco sale. Evitate di far prendere sbalzi di temperatura alle fave, ma cuocetele a fuoco sempre basso, aggiungendo acqua tiepida di tanto in tanto
  3. Tagliate a pezzi la salsiccia e la cotenna di maiale e i pomodori secchi
  4. A metà cottura delle fave, cioè dopo circa un’ora, unite la carne a pezzi, le costine di maiale, il finocchietto e i pomodori secchi a pezzetti
  5. Unite anche, interi, il peperoncino piccante e l’aglio, che toglierete alla fine
  6. Fate sobbollire tutti gli ingredienti per almeno altre due ore mescolando di tanto in tanto e aggiungendo del sale se necessario
  7. A cottura ultimata spegnete il fuoco e servite la favata sarda su pane carasau o su pane casereccio abbrustolito.

Altre ricette con le fave:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA