Ricetta della Smacafam, la focaccia trentina da non perdere

Piatti Unici - Vedi anche: Pizza, Torte Salate
  • PREPARAZIONE
  • PERSONE
    5
  • DIFFICOLTA'
    facile
  •    

Ingredienti

  • 3 etti di farina bianca
  • 3 etti di farina saracena
  • 1 litro di latte
  • 1 cucchiaio di olio d'oliva
  • 1 lucanica fresca
  • 1 etto di pancetta affumicata
  • fiocchetti di burro
  • un pizzico di sale.

Smacafam, letteralmente “schiaccia fame”, è una sorta di focaccia o torta salata tipica del Trentino. Vediamo la ricetta di questa ottima focaccia tradizionale trentina.

Ricetta

  1. In una grande ciotola o nella planetaria se usate una macchina impastatrice, unite le due farine e mescolatele con un cucchiaio
  2. Aggiungete alle due farine il latte, l’olio e una presa di sale e iniziate ad impastare
  3. Proseguite finchè l’impasto non sarà omogeneo
  4. Tagliate sia la lucanica che la pancetta a dadini
  5. Unite tutti i dadini all’impasto e mescolate nuovamente
  6. Imburrate una pirofila e disponetevi l’impasto
  7. Cospargete la superficie della focaccia con qualche fiocchetto di burro
  8. Mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180°C
  9. Cuocete per 45 minuti finchè sulla superficie non si forma una appetitosa crosticina dal colore dorato
  10. Quando si sarà intiepidita un po’ tagliatela a quadretti.

Scopriamo qualche notizia su questo piatto trentino! La Smacafam è per lo più di un antipasto che le donne preparavano ai bambini in assenza di un pasto completo; è abbastanza povero e fatto con ingredienti locali come il salame di lucanica.

Oltre ad essere molto saporita, la Smacafam è anche nutriente in quanto, nella variante più tradizionale, si prepara con farina di grano saraceno che grazie all’assenza totale di glutine è molto digeribile. Generalmente si serve tiepida, con verdura fresca o con insalata con semi di cumino. Spesso si accompagna anche con i “denti di cane” (tarassaco) appena scottati.

Se conservate la Smacafam in un luogo asciutto e riparato potete consumarla anche nei giorni successivi.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA